Crea sito

RICONOSCERE I PIDOCCHI

Foto di pidocchi: sono di misure diverse perchè quelli a sinistra sono usciti dall'uovo da poco (larve), quelli nel mezzo hanno circa 2-3 settimante di vita, quelli alla destra hanno circa 4-6 settimane di vita.

Più in basso: foto di pidocchi al microscopio.

I pidocchi sono difficili da vedere perchè scappano dalla luce (quando si spostano i capelli per cercarli).

Il solo fatto di star vicino ad una persona infestata da pidocchi non è sufficiente a trasmettere l’infestazione, per passarsi i pidocchi ci vogliono frequenti contatti fisici con la persona infestata, momento in cui i capelli delle due persone si strofinano o stanno appoggiati, e soprattutto la condivisione degli oggetti personali.

Questo succede spesso tra i bambini, che giocano, si abbracciano, si toccano e si scambiano oggetti (sopratutto peluche e giochi di tessuto) che possono trasmettere raramente qualche pidocchio.

segnali e sintomi della loro presenza:

  • Prurito intenso alla testa
  • piccoli puntini bianchi che a prima vista sembrano forfora, ma tirandoli con le dita non si staccano dai capelli
  • i puntini si trovano sopratutto dietro le orecchie e nella zona della nuca
  • piccoli puntini rossi sul cuoio capelluto (zone in cui i pidocchi hanno punto)

I pidocchi adulti sono grandi tra i 2 e 4 millimetri, di colore grigio-nocciola. Le femmine adulte vivono fino a 3 mesi e depondono molte uova ogni giorno.

I pidocchi NON VOLANO, NON SALTANO, scappano se messi sotto la luce (quando li cercate tra i capelli) ma sono lenti.

Una femmina arriva a deporre fino a 300 uova nell'arco della sua vita, incollandole con una sostanza molto resistente alla base dei capelli.
Le uova sono a forma di goccia, attaccate alla base del capelli (meno di 1 cm perchè hanno bisogno del calore della pelle per schiudersi)

Dopo circa una settimana, le uova si schiudono: la ninfa, scalzato il cappuccio a chiusura del lendine, sguscia all'esterno ed  immediatamente inizia a succhiare il sangue dell'ospite (l'uomo o il bambino).

Una volta uscite dalle uova, le larve grandi meno di 2 millimetri diventano adulte, e feconde, ciè in grado di produrre altre uova, in pochi giorni.

Tra i capelli restano, anche dopo i trattamenti antiparassitari, le uova vuote dei pidocchi, che si chiamano lendini.

Bisogna toglierle anche per questioni estetiche del bambino, che altrimenti continua ad avere puntini bianchi che fanno pensare ad una nuova infestazione.

In questa foto si vedono 3 lendini con lente di ingrandimento, quella al centro contiene il piccolo pidocchio che deve ancora uscire, le altre due sono già vuote.

Farsi un bagno o uno shampoo per eliminare l’infestazione da pidocchi non è sufficiente.

Il Pidocchio umano è in grado di sopravvivere senza aria e in immersione per diversi minuti e eventualmente non resistesse, si lascia galleggiare in attesa che l’ospite esca nuovamente.

GLI ADULTI TENDONO A SOTTOVALUTARE IL PROBLEMA PIDOCCHI

perchè hanno i capelli lunghi, ricci, biondi o castani chiari e i pidocchi sono difficili da vedere, come pure le lendini (uova di pidocchi) che tra i capelli lunghi si nascondono benissimo. E per mille motivi le donne e gli uomini adulti che sentono prurito in testano pensano ad altro prima di tutto: dermatite, allergia, shampoo troppo aggressivi, tinture e colorazioni che sensibilizzano il cuoio capelluto, capelli sporchi che forse vanno solo lavati, cloro della piscina, acqua del mare, sudore per sport.. Ai pidocchi una donna o un uomo non penserebbe mai, sopratutto quando figli non ce ne sono. Fino a quando non scopre, in ritardo, di averli già da un po', per questo nessun rimedio contro il prurito funzionava. E si ricorda che pur non avendo figli in casa, forse i pidocchi li ha presi da qualche altro adulto, o dai bambini degli altri...!!

Tra gli adulti di contatti fisici in cui i capelli si strofinano si può pensare a persone con cui avete una certa confidenza e usate abbracciarvi o stare molto vicini con la testa (momento intimi, momenti in cui state ballando, appoggiare la testa nello stesso cuscino del letto o fodera del divano e del sedile auto, scambio di spazzole, di abiti e accappatoi con cappuccio, di berretti, ecc. vedi anche pagina PIDOCCHI IN CASA E PREVENZIONE).

I bambini perciò sono tra i soggetti più colpiti dalle infestazioni da Pidocchi.

C'è da dire però, che mentre per i bambini si pensa più normale osservare se si grattano e pensare che possa trattarsi di pidocchi,

Per capire se il bambino o una persona ha i pidocchi, dopo aver osservato che ha l'abitudine di grattarsi troppo in testa, usate una lente di ingrandimento oppure mettetevi vicino a una finestra ben illuminata e dividete i capelli, cercando vicino al cuoio capelluto la presenza della uova di pidocchio, chiamate LENDINI.

Anche usare un semplice microscopio per bambini, con ingrandimento 100x è sufficiente per vedere bene se questi puntini bianchi e insettini che avete trovato nel lavandino mentre pulite il pettine per pidocchi o avete sfilato con le vostre dita sono uova e insetti adulti di pidocchi.